Biografia

lucia gangheri Lucia Gangheri, diplomata all’Accademia di Belle Arti, vive e lavora tra Napoli e Perugia.Sulla scena artistica da circa un trentennio, la suapoetica affronta le direttrici di un’arte volta all’integrazione della pittura con la fotografia, il video, la musica, la scultura, che l’ha condotta attraverso un percorso artistico particolarmente differenziato e stimolante. Circuiti e Trasparenze, una mostra presso la Galleria il Diagramma di Napoli, segna il suo esordio, nel 1983. Artista eclettica, la Gangheri mostra i suoi stati d’animo attraverso i diversi supporti che diventano parte integrante del suo linguaggio: visionario e intimista sulle tele; idealizzante e vigoroso quando adopera la fotografia -su cui spesso dipinge- raffinato e peculiare quando lavora col cesello: dal 1989, infatti, si dedica anche alla progettazione e produzione di gioielli, realizzando opere uniche a tiratura limitata con vari materiali. Inoltre dal 1984 al 1986 ha collaborato come art consultant per il quindicinale Città&Città ”Teoria e pratica” di una nova Cultura, nel 1984 ha curato per la rassegna Città Senza Confine- Repertori della Cultura Attuale la progettazione e l’allestimento della stessa mostra e dal 1985 a 1988 ha curato gli allestimenti di mostre fotografiche per lo spazio Ricerca Aperta. A Napoli ha esposto personali e collettive in numerosi luoghi d’arte come l’Istituto di Cultura Francese Grenoble, il Museo Archeologico Nazionale, il Museo PAN, la Galleria Mediterranea, la Casina Vanvitelliana del Fusaro, la Galleria Franco Riccardo e l’ AR Project- Art Gallery, che in particolare ne segue gli sviluppi artistici. Ha presentato diverse mostre a Torino, Milano, Venezia, Firenze, Roma e New York. Evidenziata da Enrico Baj e Gillo Dorfles negli stage di Pittura e Scultura Questioni delle Arti tenuti ad Anacapri nel 1982, nel 2010 da Gianluca Marziani per la Fiera di Arte Contemporanea ARTEKNE a Maratea, nel 2011 è risultata vincitrice nell’ambito del Premio ARTEKNE’ Propone per la Sezione Installazione.
Del suo lavoro hanno scritto: Fulvio Abbate, Alberto Abruzzese, Paolo Balmas, Simona Barucco, Giorgio Bonomi, Ela Caroli, Luigi Castellano ( Luca ), Errico Cocuccioni, Vitaliano Corbi, Paola De Ciuceis, Giulio De Martino, Edoardo Di Mauro, Giacinto Di Pietroantonio, Ada Patrizia Fiorillo, Francesco Galdieri, Maria Stella Granara, Gino Grassi, Mimmo Grasso, Marcello Gigante, Arcangelo Izzo, Antonella Marino, Filiberto Menna, Antonio Orselli, Maya Pacifico, Marcello Pecchioli, Gabriele Perretta, Rosario Pinto, Ugo Piscopo, Maria Roccasalva, Stefano Taccone, Maurizio Vitiello, Antonio Vitolo. Sue opere sono presenti in collezioni private e pubbliche (Galleria d’arte Contemporanea Musei Civici di Chieti; Villa Vannucchi – S.G. a Cremano- Napoli ; Istituto dei Tumori – Milano ; Museo Nori dei Nobili, Ripe, Marche)

(Loredana Troise)

Lucia Gangheri was born in Naples.
She graduated from the Academy of Fine Arts in Naples and now she is living and working between Naples and Perugia.
She is an artist with an eclectic personality and a wide variety of interests, in fact in her artistic, cultural and professional training she combines her research with her passion for paintings and photography, video, music, meditation, Zen shiatsu and jewellery. She has been referred by: Enrico Baj and Gillo Dorfles during the course of Painting and Sculpture (Anacapri 1982: Questioni delle Arti) Naples; Gianluca Marziani at the Contemporary Art Fair ARTEKNE (Maratea 2010).
In 2011 she won the award for the installation category at the Premio ARTEKNE Propone contest.
Since 1983 Lucia Gangheri has organizes many exhibitions in Italy and abroad, not only independently but also in group shows.
In 1989 she started designing and producing her own jewels line, using different materials and creating unique artworks in limited edition. She also works as an art designer for the fashion stylist S. Albano.
A few years ago she began to give lectures on the relationship between art and astrology.
In 1993 she chose her artistic name aka Gāngāri.
People who reviewed her work: Fulvio Abbate, Alberto Abbruzzese, Paolo Balmas, Simona Barucco, Giorgio Bonomi, Ela Caroli, Luigi Castellano(Luca), Errico Cocuccioni, Vitaliano Corbi, Paola De Ciuceis, Giulio De Martino, Edoardo Di Mauro, Giacinto Di Pietroantonio, Ada Patrizia Fiorillo, Francesco Galdieri, Maria Stella Granara, Gino Grassi, Mimmo Grasso, Marcello Gigante, Arcangelo Izzo, Antonella Marino, Filiberto Menna, Antonio Orselli, Maya Pacifico, Marcello Pecchioli, Gabriele Perretta, Rosario Pinto, Ugo Piscopo, Maria Roccasalva, Stefano Taccone, Maurizio Vitiello, Antonio Vitolo.
Some of her works are exhibited in private and public collections: Gallery of Contemporary Art Musei Civili – Palazzo Davalos ( city of Vasto, Chieti) ; F.R.A.C. ( Baronissi, Salerno) ; Villa Vannucchi ( San Giorgio a Cremano, Napoli) ; Istituto dei Tumori ( Milano).

(Loredana Troise)